mercoledì 1 marzo 2017

REST API con vcenter 6.5 parte 2

Nel primo articolo di questa serie , abbiamo visto come utilizzare le vcsa REST API con il client POSTMAN.
Nell'ultima parte del post abbiamo creato una nuova VM, inserendo manualmente le string che indicano il Guest OS type,il datastore,il folder, ad il resource pool.
Ora proviamo ad utilizzare gli esempi presenti nella collection vSphere Automation REST Samples, che, come indica la descrizione, utilizzerà alcune variabili d'ambiente popolandole automaticamente attra verso javascript. Alcune variabili dovranno essere popolate manualmente eccole:




Il sample VM CREATE WITH DEFAULTS, raggruppa tutte le API CALLS per la creazione di una VM, esso necessita di ulteriori variabili d'ambiente popolate (datastore, vm folder,  resource pool).

Dopo aver eseguito il login, passiamo al METODO GET find datastore, il quale ricerca un datastore inserito manualmente (Datastore0 nelnostro esempio) e attraverso la  call postman.setEnvironmentVariable(key, value) imposta la variabile datastore, che verrà poi utilizzata dalla request CREATE WITH DEFAULTS.




Le variabili necessarie da quest'ultima request sono datastore, VM folder e resource pool, tutte vengono popolate automaticamente con le REQUEST FIND DATASTORE; FIND RESOURCE POOLS e FIND VM FOLDER




Nessun commento:

Posta un commento